Emergenza COVID-19 in Tanzania

In Tanzania non sappiamo di preciso quale sia la realtà del Covid-19 perche’ non ci vengono forniti dati da parte di chi dovrebbe essere incaricato di darli. Sappiamo tuttavia che da piu’ di tre  mesi il paese e’ fermo a motivo delle restrizioni emanate dal governo.  In particolare scuole chiuse, insegnanti tutti a casa e molti senza salario, nessun turista, e tutti gli stranieri sono partiti,  limitati i viaggi, gli incontri ecc. ecc.

Nell’Iringa:

Chi sta soffrendo di piu’ di questa situazione  e’:

  • chi viveva di turismo, di vendita di oggetti di artigianato,di  piccole industrie, mercatini piccoli bar e ristoranti ecc.
  • Soffrono anche le famiglie con i bambini a casa, molti dei quali stanno diventando di strada e preoccupano i servizi sociali e non solo
  • Soffrono i bambini della nostra scuola materna che in scuola facevano un buon pasto  nitriente e ora a casa non e’ la stessa cosa.
  • Soffrono gli insegnanti dei nostri asili e della scuola secondaria a motivo della forzata vacanza prolungata e senza un salario sufficiente per loro stessi e le loro famiglie
  • La Caritas Parrocchiale si sta organizzando per venire incontro a delle situazioni piu’ bisognose e ci chiede aiuto

Costo approssimativo per  aiutare tutte queste situazioni che non sappiamo fino a quando dureranno Euro :  5,000/

Responsabile sr Virgiliana

A Mbagala alla periferia povera  della citta’ di Dar Es Salaam la situazione e’ molto precaria. La popolazione e’ densissima e il corona e’ gia’ arrivato da tempo. Il dispensario e’ molto frequentato e da quando e’ iniziato il codiv-19 le spese stanno aumentando a motivo che la gente ha meno possibilita’ di pagare le cure mediche , come pure per le spese  motivo di guanti, mascherine, sanitaizer, disinfettanti in generale, ecc..

E’ anche richiesto di procurare  un piccolo ambiente per accogliere ammalati sospetti .

Dall’inizio della pandemia tutto e’ aumentato e in particolare cio’ che e’ piu’ necessario per prevenire il contagio.

Per poter venire incontro a chi non ce la fa e  poter dare a tutti  le cure necessarie, provvedere mascherine, guanti, ecc. a tutti quelli che arrivano senza,  e non possono pagarseli.

Costo 8.000,00 euro

TORNA ALLA PAGINA EMERGENZA COVID-19

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *