Auguri di Buon Natale dal Mozambico

Carissime famiglie  Adottanti  ed amici tutti,

il Natale è alle porte. Ricordo che, nel 1943, la poesia che avevo imparato a scuola da recitare a casa durante il pranzo natalizio, parlava del vento che soffiava per le scale, e della guerra che non finiva.

Oggi il  Papa Francesco ci invita a pensare che: “Al Natale di Gesù per la Vergine Maria e San Giuseppe non furono rose e fiori! Quante difficoltà hanno avuto! E continua: “Eppure la fede, la speranza e l’amore li hanno guidati e sostenuti. Che sia così anche per noi!”.

Ed è questo l’augurio mio, di suor Roselda, di tutte le sorelle Missionarie della Consolata, con cui da tantissimi anni rendete bello il Natale di tanti bambini del Mozambico, dove il Natale non è mai stato rose e fiori e lo è men che meno oggi, dove il vento della pandemia non dà tregua. Grazie di cuore.

Suor Roselda da Muliquela scrive: “Ciao grazie di tutto. I vostri “Gesù Bambini” rifioriscono in salute con la tenerezza del vostro aiuto. Sono tornata ora da una comunità distante  30 km.  Ci sono stati  121 battesimi di bambini. I battesimi sono fatti due volte l’anno: a Natale i bambini e a Pasqua giovani e adulti perché i sacerdoti sono uno o due per ogni missione e le comunità di villaggio a Muliquela sono 37.  Le prime comunioni erano 101: tanta tanta gente.  Buon Natale a tutti”. 

Buon Natale di tutto cuore, per ciascuno. Il Signore è vicino e ci dà la possibilità di esprimere  il nostro amore con il Sostegno a Distanza.

Suor Dalmazia Colombo con suor Roselda

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *