Buon Natale da Gibuti

Gibuti e Somalia Natale  2021

Carissimi Amici e Benefattori

Il 2021   con le sue gioie e i suoi dolori volge al termine ora ci prepariamo con tanta speranza nel cuore per iniziare il nuovo anno 2022 che Dio per sua bontà vorrà donarci.

Come è di consueto desideriamo porgervi i nostri più cari  auguri di Buon Natale e Buon Anno 2022 . Con il Natale ci auguriamo ritorni la pace la serenità che ci aiuta a vincere tutte le paure connesse con il terribile virus che in questo tempo sta sconvolgendo il mondo.

Insieme ringraziamo il Signore per la salute e la protezione che ci ha dato perchè solo il Signore ci ha potuto liberare, di fronte a questo virus tutti ci sentiamo piccoli e impotenti l’esperienza ci dice che questo  non risparmia nessuno. Con tutto il cuore diciamo “GRAZIE  SIGNORE”

Grazie ancora  che ci hai  dato la forza e la possibilità di poter lavorare e aiutare coloro che sono nel bisogno.

Quando è iniziato il covid 19 lo sentivamo tanto lontano come una cosa che non ci apparteneva perchè l’Africa era lontana.

Ora che è arrivato in casa nostra  e anche l’Africa non è stata esente dal contagio ne sentiamo tutti gli effetti negativi e la brutalità di questo virus.

In Somalia la seconda ondata è stata molto più forte della prima.

 In città qualche cosa è stato fatto ma i villaggi sono rimasti isolati e senza aiuti

Ma Dio non dimentica i suoi poveri e le nostre infermiere locali sono state meravigliose , hanno organizzato una clinica mobile per venire incontro ai malati gravi nei vari campi profughi e nei villaggi dove venivano chiamate.

Con forti dosi di flebo in ospedali improvvisati sotto le piante hanno potuto salvare tanti bambini e adulti.

Con una sola mascherina e senza protezione alcuna hanno lavorato con amore e generosità e Dio le ha protette nessuna di loro si è ammalata

GRAZIE SIGNORE. Grazie alla vostra generosità il  nostro lavoro va avanti e vengono aiutate tante famiglie profughe a riprendere una vita normale donando loro la possibilità di poter lavorare nei campi  e produrre qualcosa per la famiglia ed anche per un piccolo guadagno .

Con i vari progetti si è potuto coltivare mais, cereali, verdure ed anche  banane. Tante famiglie dopo aver guadagnato qualcosa ritornano nei  loro villaggi di origine e ricominciano una vita normale.

La condivisione in Somalia è molto forte ed anche se hanno poco lo condividono. Al momento del raccolto una parte del prodotto lo donano alle famiglie numerose in difficoltà e cosi nessuno rimane isolato.

Anche la scuola primaria per i bambini dei vari campi continua bene e i bambini sono felici di essere come tutti gli altri e sono molto impegnati.

In Somalia zone intere vengono colpite dalla siccità, tempi prolungati senza pioggia crea dei veri problemi, alla gente viene meno quel poco che abitualmente riescono ad avere, il terreno non da  più cibo, il bestiame muore per la sete, i vari pozzi si seccano e la gente rischia di morire, molte famiglie si mettono in cammino per salvare almeno i loro bambini , vanno in cerca di aiuti per poter vivere  cosi diventano profughi nella loro terra

Formano questi campi dove si aiutano e si difendono a vicenda.

Veramente fanno tanta pena perchè sono privi di tutto e vivono sotto le frasche  finchè qualcuno non da  loro almeno  una tenda

Grazie per il vostro aiuto che ci permette di venire incontro  a queste emergenze umanitarie della nostra gente.

Siete sempre nelle nostre preghiere e ogni giorno affidiamo a Dio i vostri bisogni  secondo le vostre intenzioni.

Ci sentiremo vicini presso la culla di Gesù Bambino come una grande famiglia dove gli uni pregano per gli altri in comunione e AMORE reciproco.

Ancora BUON NATALE e BUON ANNO che Dio ci benedica e ci protegga sempre.

Un caro saluto con tanto affetto

suor Marzia Feurra e Comunità Missionarie della Consolata –Gibuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *