Gibuti - campi profughi in territorio somalo: ridare speranza alle famiglie

La Somalia da anni continua il suo calvario e chi paga sono sempre i poveri e i piccoli

Migliaia  famiglie hanno dovuto abbandonare il  villaggio a causa della siccità, della fame e della guerriglie  con la speranza di sopravvivere e di dare un futuro ai loro bambini. Per questo la Somalia è disseminata di campi profughi  lontani dai centri cittadini. Dopo un certo tempo, le famiglie numerose e poverissime, sono prelevate dal campo profughi e portate in zone con terre coltivabili. Ma per poter produrre, hanno bisogno di aiuto dal momento che devono, acquistare il terreno, gli attrezzi, le sementi e costruirsi una piccola capanna.

Per sostenere le famiglie a riavere una vita normale lavorando la terra  per produrre cereali, legumi, frutta, verdura e banane, per sé e per vendere abbiamo in cuore di donare  ad ognuna due ettari di terra e il minimo per incominciare inseriti da persone libere nei vari villaggi. Per ogni famiglia occorrono 200,00 euro e ce ne sono 30 che sperano nel progetto. Grazie infinite a chi ci aiuta a ridare dignità alle famiglie profughe nel loro stesso Paese.

Somma proposta:

0
euro

SOMMA RAGGIUNTA!!

Il progetto finanzia

L'acquisto del terreno per 30 famiglie somale profughe

La finalità

Dare un nuovo inizio di vita a famiglie profughe somale

Benefici sperati

La possibilità di vivere del lavoro agricolo in villaggi lontani dal conflitto e dalla carestia