Gibuti: sostegno alla scuola per disabili "École pour tous"

Il 13 ottobre 2013 è iniziata nello slum di Ali Sabieh “L’école pour tous” per bambini/e  e ragazzi/e con diverse forme di disabilità: trisomia 21 (sindrome di Down), autismo, iper-attivi, con problemi di udito, di linguaggio, di  comunicazione, d’apprendimento, epilettici e disabili motori agli arti superiori o inferiori.  Con il supporto di  tre educatrici, formate da un’equipe specializzata di volontari italiani, abbiamo avviato un programma di riabilitazione  mirata ed accurata. 
Convinte  della potenzialità di ogni bambino, confortate dagli esiti avuti che hanno convinto anche le famiglie ad affidarci i loro figli, vogliamo potenziare le attività educative con modalità appropriate e diversificate in diverse aree:

  • Area sensoriale: funzione  uditiva – visiva.
  • Area motoria: posizioni preferite, deambulazione
  • Area del linguaggio: comprensione ed espressione del linguaggio
  • Area cognitiva: orientazione, attenzione, memoria, capacità percettiva
  • Area comunicativa generale.
  • Grafismo, scrittura, nozioni di matematica.

Essendo una scuola inclusiva,  per favorire la socializzazione, un’ora al giorno, frequentano le scuole elementari della missione, con alunni normodotati.  Sentiamo il bisogno assumere anche una fisioterapista  per la rieducazione delle disabilità  motorie  e comunicative.

Solo se saremo aiutate, potremo realizzare il programma. Per questo ci rivolgiamo ai benefattori per poter acquistare il materiale didattico ed assicurare lo stipendio al personale locale, incluso il fisioterapista.

Il progetto finanzia

Le attività per i ragazzi, lo stipendio delle educatrici, assunzione di un fisioterapista

La finalità

Migliorare il servizio a favore dei ragazzi disabili che frequentano la scuola

Benefici sperati

Aumentare le potenzialità di ogni disabile con un'educazione adeguata.

Somma proposta

0
euro
Somma raggiunta: 5.350,00 EURO
raggiunto il 67%