Gibuti, Obok: SOS per merenda, materiale scolare per bambini di famiglie disagiate e recupero scolastico per adolescenti e giovani

Obok è una cittadina di Gibuti, situata nel distretto più arido del Paese,  dove piove pochissimo con temperature  fino a 45°. 

La missione di Obok è senza la presenza di religiose dal 2012. Noi, missionarie della Consolata, fedeli al carisma di fraternità verso i più poveri e non cristiani, abbiamo raccolto la sfida di riattivare scuola e centro sanitario per  essere  presenza di Consolazione e di dialogo. Visitando la gente dei quartieri e villaggi periferici, per socializzare e conoscere le condizioni di vita, abbiamo trovato tanta povertà nelle  famiglie, bambini bellissimi e simpatici – molti malnutriti – e pochi che vanno la scuola.

L’animazione e l’incoraggiamento alla scolarizzazione ha dato buoni frutti: 90 bambini frequentano la scuola   ed aumentano di giorno in giorno.  Molti giovani  stanno recuperando lo studio di base  per avere speranze lavorative.

Abbiamo bisogno di aiuto per sollevare le famiglie dalla povertà, assicurare materiale scolastico e dare ai bambini  una merenda sostanziosa .

Confidiamo nella solidarietà ci permetterà, come ci invita Papa Francesco ad essere Tessitrici  di Fraternità” in quest’angolo desertico di Obok, donando speranza di futuro.

Il progetto finanzia

Aiuti alle famiglie, materiale scolastico e la merenda dei bambini

La finalità

Dare un aiuto materiale alle famiglie, incentivare la frequenza della scuola

Benefici sperati

Crescita e rendimento scolastico dei bambini e giovani. Speranza per il futuro

Somma proposta

0
euro
Somma raggiunta:
raggiunto il 0%